La risposta al manifesto Fascista

 

 

 

Dopo le polemiche finite sulla ribalta nazionale, in merito al manifesto di Guido Carpinelli che tracciava un parallelismo tra democrazia e fascismo, finendo per trovare nella dittatura del ventennio maggiori punti positivi, spunta nei Picentini, il manifesto antifascista firmato da Sinistra Italiana.

Sul manifesto si legge: "Questo ragazzino che vedete in una foto di oltre 70 anni fa è un nostro concittadino che a 18 anni e 11 giorni, trovò la morte per mano dei fascisti di Mussolini.

Orlando Pisaturo era partito dalle nostre teree - Monti Picentini ndr - per andare a versare il suo sangue, quello che, immeritatamente, festeggiamo il 25 aprile, a Casasola di Frisanco (Pordenone).

Perchè scelse la resistenza? Perchè Giffoni è terra ribelle alla dittatura è da sempre, zona restia ad accettare padroni (sin dai tempo degli antichi Romani), Giffoni ha sempre con orgoglio ribadito il suo antifascismo militante.

Quando in zone vicine si muovevano rigurgiti nostalgici, da noi tra il 58 e il 68, primeggiava l'onorevole Feliciano Granati con le sue lotte a favore dei bracciani e contro il loro sfruttamento, dando lezioni al mondo intero.

Prima per stampare un manifesto si faceva elaborazione politica, oggi, chiunque da facebook scarica bufale e letame, spacciandole per verità tenute nascoste.

Poi, se sei un ex consigliere comunale, ex consigliere provinciale che, a parte il cognome di tuo fratello, navighi nell'anonimato da tempo, il gioco è fatto.

Il fratello meno famoso dell'ex Sindaco - Ugo Carpinelli fratello di Guido autore del manifesto fascista ndr - rigeneratosi nello squallore salviniano, cerca notorietà e prende fischi per fiaschi: le pensioni sono state introdotte nel 1898 e perfezionate nel 1919.

Le case popolari risalgono al 1903. Leggi per difendere gli invalidi: certo nel 1938, il Duce ha promulgato le leggi razziali che li facevano internare, ha reso grande l'Italia mandandoci in guerra in Russia con le sciarpe di cotone, faceva lavorare tutti in realtà solo se avevi la tessera del PNF e così via.

No, a Giffoni, noi con Salvini non diventerà a noi.

A Giffoni, terra di quella grande lezione di civiltà che è il Giffoni Experience che accoglie migliaia di ragazzi da tutto il mondo, non sarà permesso.

Giffoni è e sarà antifascista, sempre!"

 

Dalla Redazione

Foto Freelance News

Seguici anche su: