Lo sport come aggregazione e terapia del sorriso

 

 

 

Tanti anni fa esistevano i Giochi della gioventù, le scuole investivano sullo sport, i giovani entrava nei gruppi sportivi, conoscevano sport e discipline, socializzavano.
Proprio dall'esperienza della formazione sportiva, un gruppo di ex studenti dell'Istituto Tecnico Antonio Genovesi di Salerno, ha voluto far rivivere l'emozioni del glorioso gruppo sportivo, in una iniziativa di grande interesse.

Handball therapy, ha visto tornare in campo dopo oltre vent'anni studenti, sportivi e amici del "Genovesi". Il punto di unione la pallamano, sport diventato negli anni glorioso di successi per la presenza di due società, la storica Handball Salerno poi diventata Pelplast e la Passo dell'Orco Jomi Salerno, capace di vincere trofei nazionali.

Coinvolgendo ex giocatrici come Vesna Benkovic, Valeria Agosti, Daniela Ruggia e Dania Pastore in simbiosi con Rosaria Pandolfi, per anni nel circus prima da giocatrice, poi come allenatrice e oggi come mamma di tre giovani giocatori, l'iniziativa è cresciuta fino a coinvolgere altri appassionati ed ex atleti, con in comune l'amore per lo sport e per la pallamano.

Ultimo appuntamento, quello che si è tenuto presso il palazzetto dello sport G. Siani di Montecorvino Pugliano, dove tra gli altri, hanno partecipato anche Bogdana Duca ex di Handball Salerno e Pelplast e Bogdan Cornelia giocatrice di Rapid Bucarest e mamma di Betty .... con un passato nella Pallamano Salerno.

"L'idea di incontrarsi e giocare a pallamano - ci spiega Rosaria Pandolfi - è nata dal desiderio di rincontrare i vecchi amici del Genovesi, con i quali passavamo pomeriggi interi nelle strutture sportive della nostra scuola, a giocare pallamano, pallavolo, atletica. Dopo tanti anni è stato emozionante tornare a condividere lo sport della pallamano, così si sono aggiunti altri amici, ex giocatori, tecnici, appassionati.

Oggi ci ritroviamo tutti insieme, consapevoli che lo sport e il meraviglioso sport della pallamano, ci consente una terapia del sorriso a basso costo, cresciamo sempre più nel numero, spesso con problemi a trovare campi in cui ritrovarci.

Oggi il nostro ringraziamento va all'Amministrazione Comunale di Montecorvino Pugliano che ci ha messo a disposizione il palazzetto Siani e in particolare alla Multiservizi Sport di Emanuele Budetta, all'Assessore allo sport Gianluigi Campagna e al Vice Sindaco Alessandro Chiola ma su tutti vorrei ringraziare alcune persone con la quale siamo cresciuti, imparando i valori dello sport e dell'amicizia, i professori e le professoresse di educazione fisica del Genovesi, oggi siamo come siamo, anche per merito loro: Erminia Ariano, Vincenza Quaranta, Milena Barbarulo e i professori Vigorita, Pecoraro, Corbo."

Al momento le iniziative proseguono senza una vera programmazione, ma a breve sono previsti account social dove poter aderire, mettendo assieme passione e amore per lo stare assieme e per la pallamano consapevoli che a volte per affrontare la vita bisogna giocare.

 

Ivan Romano

Foto Teresa Biancorrosso

Seguici anche su: