Secondo impegno casalingo a Casignano

 

 

 

Non è facile ma è necessario, soprattutto quando si ritorna dinanzi al proprio pubblico. L'Arechi Rugby è pronto ad ospitare, tra le mura amiche del "Casignano", il CLC Messina per la terza giornata di serie B (drop d'inizio alle ore 15.30).

La classifica è ovviamente cortissima, ma è altrettanto ovvio che i Dragoni avranno bisogno di accumulare il maggior numero possibile di punti in casa propria: con queste motivazioni la squadra si è portata avanti fisicamente e psicologicamente dopo la netta sconfitta subìta a Napoli, dando la possibilità a coach Indennimeo di convocare i migliori attualmente a disposizione in vista del delicatissimo impegno di domenica.

"Non sarà una partita semplice - annuncia Luciano Indennimeo - soprattutto perchè il Messina è una squadra neopromossa come noi, ha sete di punti e sicuramente vorrà provare a fare risultato anche in trasferta. Purtroppo non è semplice da far capire a chi il rugby non lo segue, ma ogni partita può regalare sorprese incredibili se in campo si scende con la giusta preparazione fisica e morale.

Fare questo ragionamento dopo la pesante sconfitta di domenica sembra fuorviante, ma è effettivamente così.

La squadra ha bisogno di ingranare la marcia dopo aver giustamente trascorso alcuni anni a giocare 4 o 5 partite di buon livello in una singola stagione, e ritrovarsi in un campionato totalmente differente per ritmo, preparazione, organizzazione e mentalità non può non creare disagi".

Domenica si preannuncia battaglia all'ultimo punto: "Il Messina è squadra interessante e preparata - ammette coach Indennimeo - che sicuramente non vorrà regalarci neanche un centimetro.

Per questo è stato fondamentale il lavoro dell'intera settimana: abbiamo la consapevolezza che loro non ci regaleranno nulla, ma da parte nostra si spera ci siano molti meno errori rispetto alle prime due di campionato".

Importantissimo esordio nei rispettivi campionati per le due formazioni giovanili dei Normanni, la franchigia salernitana che vede la collaborazione dell'Arechi Rugby e del Salerno Rugby per la realizzazione di un progetto qualitativamente più elevato per i giovani aspiranti rugbisti della città: la formazione under 16, allenata da Paolo Stanzione, sarà di scena a Benevento con i pari età del San Giorgio del Sannio, mentre la under 18 allenata da Generoso Falivene disputerà un test match in vista della rinuncia al campionato da parte del San Giorgio del Sannio.

"Progetto ambizioso ma realistico - afferma compiaciuto il presidente dell'Arechi Rugby, Roberto Manzo - perché si è avviato un percorso di condivisione progettuale ed ideale per la crescita del nostro sport in città ed in provincia.

Sono certo che i Normanni sapranno dare un ottimo segnale di speranza per il futuro, con la collaborazione proficua di volti noti del nostro sport.

Un forte in bocca al lupo al presidente della franchigia, Lucio Radetich, agli allenatori e soprattutto ai giocatori".

 

Comunicato Stampa Arechi Rugby

Foto Ufficio Stampa

Seguici anche su: