Vittoria convincente per i ragazzi di Di Giacomo - Pannullo

 

 

 

Tutta un’altra Alma Salerno. Dopo il turno di riposo, che ha consentito alla squadra di amalgamarsi, e grazie ad alcuni innesti, i granata sono tornati in campo – al Palatulimieri – contro gli Azzurri Conversano: 9 a 3 il risultato finale. Una buona prova da parte dei ragazzi guidati da Di Giacomo e Pannullo, fatta di velocità, compattezza e guizzi individuali che poco spazio ha lasciato alle iniziative della compagine avversaria.

Partenza arrembante dell’Alma Salerno, seguita – però – dall’infortunio alla schiena di Facundo Galinanes, uscito dolorante dal campo. Il primo gol arriva al quinto minuto: Ryo prova il tiro dopo uno schema su punizione battuta da Davì e, sulla linea di porta, è Spisso, con una torsione, a spingere la palla in rete in maniera decisiva.

Spisso che fa il bis, poi, solo 45 secondi dopo per poi firmare la tripletta al 13’. Dopo un solo giro di lancette, arriva anche il primo gol, all’esordio con la maglia dell’Alma, del campione paraguaiano “Cholo” Salas.

E’ sull’apparentemente rassicurante punteggio di 4-0 che i padroni di casa hanno, però, un momento di rilassamento che consente al Conversano di accorciare pericolosamente le distanze arrivando ad agguantare il 4-3, punteggio con cui si è chiusa la prima frazione di gioco.

Un campanello d’allarme che ha svegliato i calcettisti granata che hanno aggredito il secondo tempo:  trascorrono 3 minuti e l’Alma allunga nuovamente con il secondo gol firmato da Salas, a cui segue – 120 secondi dopo – da quello di Davì, con un potente tiro sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

All’ottavo minuto, la compagine di casa prende il largo andando di nuovo a segno con Davì, che approfitta di un pallone “rubato” da Mastrangelo al portiere avversario, avventuratosi in avanti. Alla ripresa del gioco è ancora Salas a mettere un sigillo e a firmare la sua primissima tripletta con la casacca dell’Alma Salerno. Quattro minuti e la gara, di fatto, si chiude esattamente come era iniziata: Spisso cala il poker, mettendo a segno il nono gol dell’Alma Salerno, con una rocambolesca azione  dopo un tiro di Ryo, deviato di testa – sul palo – da Salas.

Sul finale, spazio anche al giovanissimo Luca Manzo, classe 2000, promessa del calcio a 5, proveniente dalla selezione under 19 (impegnata, oggi, nel derby contro la Feldi Eboli).

Sabato prossimo, l’Alma affronterà la prima gara in trasferta della stagione contro il Caserta futsal.

«L’approccio alla gara è stato buono – ha commentato mister Fabio Di Giacomo – Dopo il 4-0 ci siamo un attimo spenti e abbiamo abbassato i ritmi. Non ce lo possiamo permettere. Quello della tenuta psicologica è un aspetto che va curato, anche se, dopo essere passati in vantaggio di 4 gol, è normale che si tenda un po’ a fare la giocata singola, e non dobbiamo farlo, e a rallentare i ritmi: il risultato è che in due minuti prendiamo tre gol».

Parole a cui fanno eco quelle di mister Antonio Pannullo: «La squadra l’ho vista bene, anche se non benissimo. Abbiamo avuto un rilassamento sul 4-0, pensavamo che la partita fosse già chiusa, in discesa. Poi, però, nel secondo tempo siamo venuti fuori alla grande, senza subire praticamente niente».

Tre gol all’esordio per “Cholo” Salas, felice della sua prestazione e di quella della squadra: «E’ stata una bella partita. Ci siamo rilassati un po’, poi negli spogliatoi abbiamo parlato con il mister. Questa settimana dobbiamo valutare gli errori che abbiamo fatto e preparare bene la prossima gara».

 

Comunicato Stampa Alma Salerno

Foto Ufficio Stampa

Seguici anche su: