Secco 3 a 0 in trentino con Delta Informatica

 

 

 

La P2P GIVOVA soccombe alla Delta Informatica che si impone 3-0 al Sanbàpolis di Trento. Coach Castillo e le sue atlete recriminano per l’andamento del primo set, perso ai vantaggi. Baronissi ha avuto più volte tra le mani l’occasione del sorpasso – Trento ha sbagliato tre battute di fila, nei punti dal 22 al 24 – però capitan Strobbe e compagne non ne hanno approfittato. Poi hanno dovuto rincorrere sia nel secondo che nel terzo set ma non sono riuscite a concretizzare la rimonta.

La cronaca - Prima l’ace e poi la pipe di Kijakovaex di turno, consentono alla P2P GIVOVA di rientrare nel set affiancando Trento a quota 13. Quando la Delta Informatica scappa (19-16), Baronissi la raggiunge, complici la battuta out di Kiosi, il pallonetto di Kijakova e l’attacco out delle padrone di casa.

I punti arrivano anche dalle centrali: due volte Vujko, fino al 21 pari. Trento spreca tanto al servizio – tre volte di fila – la P2P GIVOVA ci crede ma ai vantaggi Fondriest mette a terra in primo tempo e capitan Strobbe in fast manda fuori di un soffio: 26-24

Nel secondo parziale parte forte la Delta Informatica Trentino e sul 9-5 coach Castillo chiama time out. La P2P GIVOVA si riavvicina alle avversarie (10-9) ma fallisce l’aggancio, anzi è la squadra di casa a riportarsi prima sul +4 – Fondriest mura Mendaro Leyva – e poi sul +5 con Kiosi, obbligando il coach di Baronissi a spendere il suo secondo time out (15-10).

Baronissi ci mette concentrazione e tenacia, come conferma la tripla miracolosa difesa del 15-11 che però si conclude con l’errore nella finalizzazione. Castillo chiama in causa Ferrara (le fa posto Kijakova) e sul 19-14 fa entrare anche Quarchioni che rileva Mendaro Leyva.

Chiude il cambio sul 20-15. Il tap-in di Kijakova è l’ultimo sussulto 23-20 perché la P2P GIVOVA potrebbe addirittura ridurre a due punti lo scarto ma Mendaro Leyva dalla seconda linea “spara” out: 24-20. Trento evita l’apnea e si aggiudica il set per 25-21.

La P2P GIVOVA rincorre anche nel terzo set: il bel primo tempo di Strobbe ed i guizzi di Mendaro Leyva riducono lo scarto fino al 15-14. Poi la mira diventa di nuovo imprecisa e Trento, sorniona, si ritrova sul 18-15 a metà parziale. Kijakova trova l’ace della speranza (20-19) ma poi spedisce in rete la battuta successiva.

Trento, invece, trova a propria volta l’ace su Quarchioni e poi il muro su Mendaro (23-19).  Baronissi reagisce due volte a muro con Strobbe e con Quarchioni (24-22) ma si spegne a fondo campo la battuta successiva di Mendaro Leyva (25-22).

Il calendario non dà tregua: la P2P GIVOVA sarà di nuovo in campo, in trasferta, mercoledì 1 novembre nel turno infrasettimanale (sesta giornata di andata) sul campo del Montecchio battuta in tre set da Cuneo. E’ una partita molto importante in chiave salvezza: Baronissi è sestultima a quota 4, Montecchio terzultima con 3 punti.

 

Comunicato Stampa  Due Principati

Foto Ufficio Stampa

Seguici anche su: