Cerca

Facebook

    

Trasferta a Teramo per il team di Cardaci

 

 

 

Ultimo impegno dell’anno per la Jomi Salerno. La neo capolista solitaria del massimo campionato di pallamano femminile, reduce dall'affermazione sulle campionesse d’Italia in carica dell’Indeco Conversano che le è valsa il primato in classifica, affronterà nel secondo turno consecutivo tra le mura amiche della Palestra Palumbo uno dei sette meglio attrezzati del lotto: la Globo Palace Bioapta Teramo.

Le abruzzesi infatti hanno conquistato 18 punti nelle nove gare disputate finora e sono in piena zona play off. Oltre all’aspetto legato puramente al dato tecnico, quella di sabato pomeriggio sarà l’occasione per il pubblico salernitano di riabbracciare Oxana Pavlyk, autentica icona della pallamano salernitana dell'ultimo decennio con all’attivo un palmares d’eccezione fatto di quattro scudetti, quattro Coppa Italia, due Supercoppa! Per la mancina ucraina naturalizzata italiana e salernitana d’adozione sarà riservata un’accoglienza particolare e molto emozionante da parte del caloroso pubblico salernitano. Non sarà affatto una gara come le altre, almeno inizialmente!

Poi, con l’inizio delle ostilità, lo spettacolo del campo e l’importanza del risultato prevarranno inevitabilmente sui sentimenti. Per la Jomi, la Globo Palace rappresenta un ottimo banco di prova dopo la conquista dello scettro del primato. Il sette di coach Cardaci potrebbe però dover fare a meno di uno dei suoi elementi di spicco, Antonella Coppola. La veterana salernitana soffre per un problema alla caviglia, stringerà i denti ma il suo impiego è in dubbio. La cubana Gomez, autrice del cinquanta per cento dei gol della Jomi nel big match con Conversano (12 su 24), sarà l’elemento a cui il tecnico siciliano si affiderà per fare la differenza con le avversarie in termini di gol.

Occhio però al Teramo, compagine molto esperta che, oltre alla Pavlyk, può contare su elementi come Krese e su un mostro sacro come Palarie, più volte capocannoniere del campionato e reduce dai 14 gol messi a segno nell’incontro vinto una settimana fa con la Leonessa. Insomma, non ci sarà da annoiarsi alla Palumbo nella sfida che designerà le campionesse d’inverno e darà inizio alla lunga sosta invernale che farà da spartiacque della stagione.

“Il Teramo è una squadra ostica e ben guidata che può impensierire chiunque – evidenzia mister Cardaci – una compagine che ha mantenuto gran parte delle atlete dello scorso anno e che ha inserito in rosa due giocatrici assai esperte come la slovena Krese e l’ucraina Pavlik che a Salerno conosciamo tutti molto bene. Sinceramente temo questa gara e per la qualità delle avversarie ma anche per la competenza di Settimio Massotti che è riuscito a dare un bel gioco e ad amalgamare un gruppo composto da atlete di grande esperienza integrandole con giovanissime del loro vivaio. Da parte nostra c’è la voglia di chiudere bene l’ultima partita dell’anno con un’altra vittoria davanti al nostro caloroso pubblico”.

 

Comunicato Stampa Jomi Salerno

Foto Ivan Romano

Seguici anche su: