Cerca

Facebook

    

Nessuna rete nella sfida tra Vibonese e Paganese. 

 

 

 

Finisce a reti bianche la sfida tra Vibonese e Paganese. Grassadonia punta sul 3-5-1-1, riconfermando Chiriac in difesa ed affidandosi a Reginaldo in avanti. Nel primo tempo meglio i calabresi che prima con Saraniti, poi con Sabato e poi con Favasuli, provano ad oltrepassare la difesa campana senza riuscirci. Dopo questi tre pericoli prova a farsi sotto la Paganese, con Reginaldo, che però dimostra di non essere tanto in giornata, perchè dopo aver superato anche il portiere avversario perde l'occasione giusta per segnare. Sul finire del primo tempo Herrera prova da fuori, però la palla fa solo la barba al palo. Secondo tempo sulla falsa riga del primo, con la Vibonese che inizia rischiando di andare in vantaggio, il colpo di testa di Favasuli va fuori di poco. Però il protagonista diventa Russo, il portiere della Vibonese, che fa due ottime parate sia su Reginaldo e poi su Herrera, che ci prova addirittura con una rovesciata. 

Rammaricato il tecnico della Paganese, visto le occasioni non sfruttate: "Siamo arrivati quattro volte davanti alla porta e non abbiamo concretizzato, siamo rammaricati. Ai miei posso fare solo i complimenti perchè hanno interpretato bene la partita su un campo difficile contro una buona squadra" continuando "Avevamo studiato e preparato la partita esattamente come è stata. Ci hanno creato difficoltà sull'uscita bassa, eppure abbiamo avuto due occasioni per tempo". Il tecnico conclude "Noi siamo abituati a giocare a calcio, ed è difficile giocare su questo campo che ti taglia le gambe perchè è molto borbido". 

 

Fabio Gioia

Foto Paganese

Seguici anche su: